lunedì 9 agosto 2010

Gli Ogm fuori controllo negli Usa

Natasha Gilbert
Un cereale geneticamente modificato si è diffuso al di fuori dei campi coltivati e sta prosperando spontaneamente per la prima volta negli Stati Uniti. Si tratta della canola (una varietà di colza) transgenica che sta crescendo liberamente nel Nord Dakota: l’allarme è stato lanciato dai ricercatori alla conferenza dell’Ecological Society of America a Pittsburgh in Pennsylvania ai primi di agosto.
Gli scienziati affermano anche che questa diffusione è dovuta alla mancanza di controlli e monitoraggi adeguati sulle coltivazioni Ogm negli Stati Uniti. Gli agricoltori hanno aumentato l’utilizzo di cereali Ogm già a partire degli anni ’90. Negli ultimi anni, circa metà dei cereali transgenici di tutto il mondo è stato coltivato su terreno americano.... Il Brasile, secondo della lista, copre il 16%. Ora gli Ogm hanno superato tutti i confini dei campi coltivati e si teme che quanto constatato negli Usa stia succedendo anche in Canada, in Inghilterra e in Giappone. “ La dimensione di questa diffusione è spontanea non ha precedenti – ha detto Cynthia Sagers dell’università dell’Arkansas di Fayetteville, che ha lasciato il team di ricerca sulla canola. Sono state trovate due varietà di canola trasngenica cresciuta spontaneamente: una modificata per resistere all’erbicida della Monsanto, Roundup (glifosato), e una resistente all’erbicida Liberty, della Bayer. La cosa più grave e allarmante è che tali varietà Ogm non sono state trovate solo vicino ai campi coltivati, ma dovunque, vicino alle strade, vicino ai distributori di carburante, ai supermercati, spesso a chilometri di distanza dalle coltivazioni.
Arianna Editrice 

Nessun commento: