giovedì 12 maggio 2011

Il genocidio necessario

Haarpo
 Dietro le numerose ed insistenti preghiere rivoltemi  dagli  amministratori di questo blog ho deciso di regalarvi il privilegio di ascoltare la mia voce. 
Prima di tutto mettiamo in chiaro una cosa:  io non sono come voi. Sono superiore. Faccio parte della categoria di persone alle quali i più attenti di voi addebitano lo stato di degenerazione in cui è scivolato il mondo. 
Uno di quelli che controllano, organizzano, manipolano la società al solo scopo di preservare l'antico status di invisibile sovranità di cui gode la mia stirpe. Il mio nome non lo rivelerò, anche perchè dubito che vi direbbe qualcosa. Se proprio ci tenete potete chiamarmi Vostra Maestà, o Massimo Regnante, oppure Occhio che Tutto Vede. 
L'organizzazione alla quale mi fregio di appartenere è tra le più potenti del mondo, e come si conviene alle organizzazioni di siffatta portata, è totalmente ignota alla gente comune.....
Vi basti sapere che mediante strumenti quali la legge, l'economia e la politica noialtri controlliamo Ogni Singolo Aspetto di quella che da bravi boccaloni ritenete essere la cosiddetta "società democratica." Che ci crediate o no, non esiste tendenza, indirizzo, linea politica, sentimento  popolare, mutamento sociale, tradizione, consuetudine, uso, costume, legge, innovazione scientifica e tecnologica, personaggio famoso che prima di emergere a livello massivo  non sia stato preventivamente approvato dalla nostra organizzazione.

Noi decidiamo se e quando debba scoppiare una guerra. Decidiamo se la vostra economia sia florida oppure in crisi. Decidiamo come e quando dovete pensare a qualcosa. Decidiamo se dovete essere favorevoli o contrari. Decidiamo se dovete essere benestanti o nullatenenti, religiosi o atei, pacifici o bellicosi, sereni o terrorizzati. Decidiamo se vivrete a lungo o morirete giovani.

Perfino quando ritenete di trovarvi di fronte una qualche insperata nuova forma di sincera espressione democratica (ad esempio la rete globale, o l'attuale presidente degli USA), la realtà dei fatti è che dietro le quinte ci siamo noialtri, con la nostra agenda ed i nostri piani di governo che viaggiano sempre in siderale anticipo rispetto alle vostre patetiche intuizioni.

Delle modalità con cui riusciamo a fare tutto ciò parlerò nei prossimi post. 
Per il momento vorrei soffermarmi su un singolo aspetto, fondamentale chiave di lettura utile a spiegare le cupe acque in cui naviga il mondo contemporaneo. Ossia il motivo per cui noi regnanti, di comune accordo, abbiamo deciso che la maggior parte di voi debba morire giovane.

Partiamo da un dato statistico. Secondo uno studio effettuato dall'ONU, ossia una delle organizzazioni "note" che noialtri controlliamo più o meno indirettamente, nell'anno 2025 la popolazione mondiale potrebbe superare lo spropositato numero di 8 miliardi di persone. Otto miliardi.
In assenza delle grandi malattie come cancro, diabete, aids, cardiopatie e leucemia, in assenza delle grandi guerre e degli eventi catastrofici che da brave pecorelle siete portati a ritenere "naturali", già attualmente la popolazione del globo avrebbe raggiunto questa spropositata entità numerica. 

Avete mai provato a domandarvi quali potrebbero essere le conseguenze di una tale abnorme sovrappopolazione? Per fornirvi un'idea, provate a immaginare una scialuppa di salvataggio tarata  per trasportare 20 passeggeri, sulla quale cerchino in tutti i modi di restare aggrappati 100 naufraghi. A che destino andrebbe incontro viaggiando con una tale sovrabbondanza di passeggeri? Porterebbe in salvo tutti i naufraghi o finirebbe per affondare, causando la dipartita dell'intero equipaggio?

Ebbene, il mondo oggi è esattamente come quella barca; rischia di affondare insieme a tutti i suoi abitanti a causa della sovrabbondanza di individui che cerca di sopravviverci sopra.
Dobbiamo essere realisti. La realtà ci dice che sul pianeta Terra non vi è abbastanza cibo, energia, aria, acqua e perfino spazio fisico per contenervi tutti, saziare la vostra fame e smaltire i vostri rifiuti organici). Questa, detta in parole povere, è la ragione per cui da circa mezzo secolo ci stiamo adoperando per sterminarvi sistematicamente.

Del resto non è mica colpa nostra, se continuate a riprodurvi come conigli
.
Abbiamo provato a dissuadervi in tutti i modi. Abbiamo creato l'AIDS, abbiamo attentato alla fertilità di entrambe i sessi, abbiamo diffuso la pornografia e incoraggiato la masturbazione, abbiamo cercato di inflazionare  il sesso così che vi venisse a nausea, abbiamo portato avanti un numero infinito di campagne sull'uso degli anticoncezionali, abbiamo fatto  di tutto e di più, ma non c'è stato nulla da fare.

In definitiva, non ci è rimasta altra scelta che puntare sulle maniere forti.

A tal proposito, credete forse che
il cancro esistesse cento anni fa? Ebbene, vi sbagliate. Il cancro che voialtri conoscete lo abbiamo diffuso noialtri con la industrializzazione, subito prima di manipolare la memoria storica allo scopo di farvi credere che sia sempre esistito e che la Rivoluzione Industriale sia stata una grande conquista. Siete portati a pensare che le guerre scaturiscano da una micidiale concatenazione di eventi politici unita all'indole bellicosa dell'essere umano? Se vi fa stare meglio continuate pure a crederlo, ma in tutta sincerità vi dico che le cose stanno diversamente.

La verità è che l'essere umano è bellicoso in quanto noialtri abbiamo deciso che debba esserlo..


La verità è che i padroni del mondo hanno statuito che una certa percentuale di esemplari umani debbano periodicamente sterminarsi a vicenda in combattimento. E' bastato introdurre nella coscienza collettiva concetti astratti e divisivi quali patria, eroismo, valore, onore, nemico, straniero, confine, e via dicendo, il tutto connesso al mantenimento di uno stato di diffusa povertà, competitività e disoccupazione per garantire un costante livello di arruolamenti negli eserciti.

La verità è che le strisce bianche che quotidianamente sorvolano le vostre teste
hanno poco a che fare con le scie di condensazione dei velivoli di venti anni fa, e molto a che fare con alcuni elementi chimici che abbiamo accuratamente selezionato affinchè producano nei vostri organismi, sulla terra che coltivate e sui prodotti agricoli che mangiate alcuni effetti - diciamo - non propriamente salubri.

La verità è che
gli OGM sono stati creati per nuocere al primo mondo, non certo per aiutare il terzo.

La verità è che
la prevenzione tanto pubblicizzata non è finalizzata a garantire la salute del cittadino, ma al reperimento di nuovi malati, ai quali diagnosticare una patologia da curare mediante i nostri farmaci pieni zeppi  di controindicazioni. Leggere attentamente le avvertenze, mi raccomando.
La verità è che gran parte delle epidemie e delle catastrofi naturali, di naturale hanno ben poco.

La verità è che
quando (ormai entro breve) la Grande Catastrofe giungerà a mietere miliardi di vittime, l'evento avrà in se ben poco di trascendente, naturale o casuale.

Il problema è grave, sicchè la soluzione non potrà che essere
drastica.


"C'è qualcosa dietro il trono, più grande del Re stesso."
Sir William Pitt

"L'umanità è un virus."
Agente Smith, nel film "Matrix."

Nessun commento: