giovedì 23 giugno 2011

Il governo italiano diventa "umanitario"

Massimo Mazzucco
A furia di seminare fregnacce, si finisce per inciamparci dentro. Pare essere questo il destino del nostro Ministro Frattini, che ieri ha espresso la necessità di una sospensione delle incursioni armate in Libia – scrive l’ANSA - per consentire la creazione di corridoi umanitari in grado di aiutare la popolazione.
Ma come, Ministro Frattini, non eravamo andati in Libia proprio per motivi umanitari? Come siamo passati dalla necessità di bombardare “per motivi umanitari” a quella di sospendere i bombardamenti “per motivi umanitari”?
A quanto pare l’aggettivo “umanitario” è diventato un aggettivo universale, che si può usare in qualunque frangente, pur di dare una valenza positiva a quello che si sta facendo. Ne è la prova la frase, ancora più contorta, di Frattini, quando dice che è "fondamentale la cessazione umanitaria delle azioni armate".
Nemmeno nel “Guinness degli ossimori” una frase del genere troverebbe posto.
Che cos’è una “cessazione umanitaria delle azioni armate”, Ministro Frattini? Esiste forse anche una cessazione “disumana” dei bombardamenti? Si può smettere di bombardare i civili perchè ci fanno pena, ma anche magari per fargli un dispetto?
Il vero problema, naturalmente, non sta nelle buffe contorsioni a cui sono costretti i nostri politici ….


… per giustificare in qualche modo le loro penose contraddizioni, ma nei grandi giochi che vengono fatti dietro alle quinte - e alle loro spalle - il cui prezzo si misura comunque e sempre in vite umane innocenti.

Ieri ci conveniva – o comunque qualcuno si era illuso che ci convenisse – partecipare a questa nuova rapina a mano armata della Libia, e oggi che ci siamo accorti che a noi come al solito non resterà niente in mano, diventiamo improvvisamente sensibili e teneri di cuore, e solleviamo la questione “umanitaria” rivoltata dalla parte giusta.

Peccato che i nostri aguzzini americani, tramite i loro schiavetti francesi ed inglesi, abbiano già detto che di interrompere le azioni militari non se ne parla nemmeno, e che anzi – secondo gli inglesi – queste andrebbero intensificate.

E non c’è nemmeno bisogno di sforzarsi molto per immaginare quale tipo di ricatto stia stato usato contro di noi, per obbligarci a partecipare a questa ennesima operazione di genocidio programmato: dopo Grecia, Portogallo e Spagna i prossimi sul baratro del tracollo finanziario siamo proprio noi.

Grazie, governanti italiani, per averci trascinato in questa vergognosa situazione, e grazie naturalmente a tutti coloro che vi hanno votato.
Luogocomune

3 commenti:

Brumik ha detto...

Con questo articolo Massimo Mazzucco poteva fare l'en-plein del mio consenso su quanto va asserendo.

Peccato per l'ultima frase (quella che porta ironicamente i ringraziamenti ai governanti italiani e a tutti coloro che li hanno votati), per la quale ci possono essere due interpretazioni:

a) tutti i governanti dal dopoguerra in poi,

b) i governanti attuali.

Se si riferisce a quelli del punto (a), sono d'accordo sul fatto che tutti hanno contribuito alla nostra schiavizzazione nei riguardi degli USA (anche se l'alternativa URSS era ben peggio...).

Se invece sottintende SOLO quelli del gruppo (b), allora mi sembra una forzatura faziosa perche`, anche qui, l'alternativa a questo governicchio era un altro governicchio pure lui succube dello zio SAM.

Sono proprio gli "italianicchi" che si meritano questi governicchi, di qualsiasi tipo essi siano.

(I cittadini farebbero bene a non andare a votare, appunto per evitare di diventare correi delle malefatte dei loro rappresentanti).

-- Michele

marco cedolin ha detto...

Caro Michele,
conoscendo Massimo propenderei decisamente per la prima ipotesi ;-)
Per il resto sai che condivido la tua riflessione.

marco ha detto...

Intanto e' da notare che questa notizia , sulla stampa Italiana io non la ho trovata .
Pero' su altre fonti internazionali si e' saputo che l'alt alla partecipazione Italiana ed alla concessione delle basi agli altri era parte di un pacchetto su cui si e' votata la fiducia .
Quindi , dicono osservatori esteri , l'italia si e' tirata fuori .
Quello che mi preoccupa e' che domani si continuera' a tollerare frattini come se non avesse nulla sulla coscenza , o si continuera' a tollerare la Nato come se non stesse piu' assassinando persone e leggi .
E' nei momenti di quiete che si possono fare le pulizie .
Poco rilievo ha anche avuto la notizia del ammorbidimento della legge sul usura .
Una legge di "fratellanza" che fa ben sperare sulle possibilita' di amicizia tra i 2 grandi bulli che decidono del nostro paese .