martedì 26 giugno 2012

Caso Lusi. Perché stare a sentire le parole di un ladro?

Marinella Andrizzi Sinibaldi
Visto che un giudice, in genere, si occupa di reati, quando qualcuno ne commette, i giudici chi dovrebbero interrogare, Padre Pio o Santa Teresa di Calcutta?

E se la parola di un ladro non deve avere peso, e potrebbe anche avere una certa logicità (solo in teoria), non si capisce perché ci ostiniamo a dare peso alle parole dei politici, del governo, del Presidente della Repubblica e dei banchieri.....
  Ma neanche si capisce perché si debbano sentire anche i vari ladri europei e oltre oceano.
Per coerenza, non dovremmo stare più a sentire cosa hanno da dire televisioni e giornali, visto che ci rubano soldi sotto forma di canone e contribuzioni varie.

Insomma, se volessimo (e magari fosse) togliere la parola ai ladri, il mondo cadrebbe in un meraviglioso silenzio di tomba!

Nessun commento: