lunedì 1 dicembre 2014

La luce del buio - quarta puntata

Marco Cedolin
La stazione di Rivoli era più piccola e raccolta, ma manteneva lo stesso stile di quella di partenza, pubblicità olografica in abbondanza e polizia preventiva assiepata in ogni angolo. Mario si ritrovò a riflettere, per la prima volta in tanti anni, su quanto fosse assurdo fare un viaggio in metrò di 11 minuti, per poi dovere attendere in coda oltre mezz'ora per superare il controllo della pp.
Ma forse aveva ragione il suo collega Mattia Semioli, certe idee gli frullavano nel cervello solo perchè era una delle poche persone che si ostinavano a non fruire del programma di analisi bisettimanale, offerto dallo stato in forma gratuita.....


Risalendo in strada tutto era avvolto in una nebbiolina opalescente e a dispetto dei 15 gradi che campeggiavano sui termometri lcd, Mario fu costretto ad allacciarsi il giaccone modello invernocaldo e ad aumentare il termostato interno, girando la linguetta posta sotto al cappuccio.

Erano le 19,30 il tappeto 3 che lo conduceva a casa era affollato di gente che tornava dal lavoro, stava girando molto lentamente per dar modo ai fedeli in uscita dalla parrocchia dell'uguaglianza, dopo la funzione preserale di confluire senza che si creassero intoppi di sorta.
Il cristianesimo aveva ormai da molti anni lasciato il passo al culto della fede globale, soprattutto da quando nel 33, dopo l'incendio delle ultime chiese, il Nuovo Ordine Mondiale lo aveva dichiarato religione unica.

Mario lasciò il tappeto a qualche centinaio di metri da casa, ed imboccò al volo la porta a vetri dell'ipermarket. Dovette attendere alcuni minuti in coda, mentre un agente della pp. esaminava i clienti in entrata con il metal detector e poi si diresse con passo sicuro ad affittare un cybercarrello modello piccolo, introdusse nella fessura la dm card e fu libero di scorazzare fra gli scaffali luminescenti, con le oloinservienti rigorosamente biondo platino che illustravano offerte promozionali e sconti convenienza.....

continua....

Nessun commento: