giovedì 1 gennaio 2015

La luce del buio - 25° puntata

Marco Cedolin

Un uomo, all'apparenza sulla sessantina, con i capelli e la barba bianchi, dall'aspetto vagamente retrò, fu ammanettato e tradotto in carcere dopo che nella sua borsa era stato rinvenuto un libro, probabilmente un romanzo stampato negli anni 90.
I libri, la cui produzione era cessata da oltre vent'anni, venivano tollerati solo a scopo di collezionismo,.....
ed era severamente vietato sia trasportarli in luoghi pubblici, sia darne lettura o farne qualunque uso al di fuori delle mura domestiche. Il poveretto rischiava cinque anni di carcere, per un gesto tanto incauto e scellerato.

Per un attimo Mario credette di riconoscere in quell'uomo l'anziano che giovedì sera lo aveva urtato nel metrò, ma non ebbe il tempo materiale di osservarlo bene ed imputò la presunta somiglianza alla sua fervida fantasia.

Fu arrestata anche una donna sulla trentina, dai capelli rossi e con lo sguardo che pareva perso nel vuoto. Il suo contratto di lavoro era scaduto da oltre due mesi e la mobilità di superficie era
interdetta a tutti coloro che erano privi di un'occupazione. Gli improduttivi, quelli che una volta venivano chiamati disoccupati, erano costretti ad una vita estremamente ritirata, perlopiù nelle bidonville del sottosuolo, una vita che dedicavano all'ossessiva ricerca di un contratto, che purtroppo ben difficilmente sarebbero riusciti a trovare.

Le aziende diffidavano di chi già era stato epurato dal mondo del lavoro e il più delle volte gli improduttivi venivano costretti ad occupazioni irregolari, nocive alla salute e saltuarie, per recuperare qualche dm. che permettesse loro di sopravvivere con un minimo di dignità.
Erano gli addetti al riciclaggio nelle centrali nucleari, i manutentori degli inceneritori di rifiuti, ma anche i raccoglitori di frutta nelle bioserre dove la temperatura sfiorava i 50 gradi, i pulitori notturni negli uffici e le cavie della sperimentazione all'interno delle grandi compagnie farmaceutiche......

continua.....

Nessun commento: