sabato 3 gennaio 2015

La luce del buio - 27° puntata

Marco Cedolin

Dopo quache minuto di attesa una voce dall'intonazione nasale piuttosto buffa disse -venga, venga avanti prego-. Mario fece capolino nello studio, dove un ometto segaligno con due occhietti guizzanti e un camice bianco che sembrava di due taglie superiori, sedeva dietro ad una scrivania di plastolegno scura. Sulla parete alle sue spalle una famigliola stava correndo sulla spiaggia, nella luce di un tramonto tropicale.....


-Buonasera, scusi il ritardo ma….-

- oh non si preoccupi, il dottor Stanley ha già provveduto ad avvertirmi dell'azione terroristica in cui è incappato sulla linea 23, purtroppo viviamo in un mondo sempre meno sicuro e questo mi addolora, ma si accomodi prego.-
E dopo avergli dato la mano, ostentando una stretta inaspettatamente forte e sicura, il
professore indicò un morbido lettino in plastopelle nera, appoggiato sopra ad un tappeto dai colori sgargianti. Il resto della stanza era occupato da una libreria in plastomassello e alcune olosculture raffiguranti divinità antiche.

-Bene dunque, a quanto mi è stato riferito lei ha sempre rifiutato il programma di analisi ritenendolo superfluo.-

-Semplicemente mi sono sempre sentito bene.-

-L'analisi non ha lo scopo di curare il malessere dell'individuo, bensì quello di orientare le energie positive, ma avremo tutto il tempo di approfondire questo argomento. Vorrei cominciare col farle qualche domanda.-

- Prego-
rispose Mario che intanto si era accomodato sul lettino, le braccia conserte e le gambe accavallate in un inequivocabile atteggiamento difensivo.
Il professor Salvetti si toccò il mento con una mano e incominciò a parlare con studiata lentezza.
- lei guarda l'olotv?-
-Certamente, come impone la legge-
-E quali programmi predilige nella vasta scelta proposta dai palinsesti?-

 
-Beh non saprei guardo un po'di tutto.-

-Ha mai guardato "il delatore"?-
-Si, qualche volta-
rispose Mario visibilmente imbarazzato. Si trattava di un programma del quale gli era sempre sfuggito il senso, ma non il cattivo gusto che lo contraddistingueva. Andava in onda due volte la settimana, il lunedì ed il venerdì e si basava essenzialmente sulle telefonate fatte da casa in diretta, al costo di 100 dm l'una......

continua

Nessun commento: