lunedì 5 gennaio 2015

La luce del buio - 28° puntata

Marco Cedolin

Il cittadino, in veste appunto di delatore, segnalava al conduttore del programma l'infrazione alla legge compiuta da un suo conoscente, vicino o quant'altro, documentandola con prove circostanziate. Una squadra di agenti della PP. fra quelle presenti in studio, si recava immediatamente a far visita al malcapitato.....

Seguiva una mezz'ora di balletti e orientamento agli acquisti, fino a quando i cameramen al seguito degli agenti documentavano in diretta l'irruzione nella casa del segnalato ed il risultato della medesima.

Nel caso l'indagine avesse dato esiti negativi il delatore perdeva i 100 dm, se dava origine all'arresto ne guadagnava 1000 e se all'arresto avesse fatto seguito una condanna all'eliminazione il premio sarebbe arrivato all'esorbitante cifra di 10.000 dm.
Durante ogni puntata venivano gestite generalmente tre o quattro telefonate e abbastanza spesso accadeva perfino che si potesse assistere ad una eliminazione in diretta, nel caso il poveretto, colto in fragrante o semplicemente debole di nervi, avesse reagito in modo incauto all'irruzione. Senza dubbio nel giro di pochi anni era diventato tanto un programma alla moda, quanto un eccezionale strumento per regolamenti di conti familiari ed extra familiari.

 
-La trova semplicemente una trasmissione divertente ed eccitante o coglie anche il senso di una morale all'interno di questo show?-
-Non saprei, io generalmente detesto le immagini di violenza e tendo sempre a sperare che si tratti di falsi allarmi, non ho mai colto morali particolari.-
-Male ragazzo mio, molto male-
continuò il professore visibilmente contrariato.
-La società libera e civile è fatta anche di violenza, quando questa è finalizzata al mantenimento dell'ordine costituito e dei diritti inalienabili dell'individuo. "Il delatore", al di là dell'intrattenimento goliardico e del soddisfacimento della sana curiosità umana, contiene un forte messaggio che sarebbe sbagliato evitare di cogliere. Il senso civico di ciascuno di noi è il metro attraverso il quale si misura la nostra capacità di essere cittadini nel rispetto degli altri e della legge. Proprio il senso civico e l'immediata espulsione dei virus, rappresentati da coloro che infrangono la legge e vanno pertanto redenti o eliminati, è una delle caratteristiche che ci differenziano dagli animali. La nostra superiorità si evidenzia nel fatto che questa società prospera, mentre loro sono ormai quasi tutti estinti.....

continua....

Nessun commento: