giovedì 22 gennaio 2015

La luce del buio - 35° puntata

Marco Cedolin

Lei aveva i capelli lunghi appoggiati sulle spalle, che sfumavano dal biondo al rosso a comporre il disegno di una farfalla in volo, non era più alta di un metro e settanta, portava un vistoso piercing al naso e parecchi anelli, indossava una mise “bella e monella” da 200 dm, teneva a tracolla una borsetta pitonata a forma di gabbiano e a differenza di Erik si muoveva con estrema spontaneità, dando la sensazione di trovarsi completamente a proprio agio di fronte ai riflettori.....


Seguì una breve presentazione, durante la quale i coniugi Maiani raccontarono allo spettatore alcuni passi del proprio vissuto, alternandosi più volte l'uno all'altro nel prendere la parola.
Katia era nata in campagna, amava il publirap ed i cyberpet, lavorava in un'agenzia di pubblicità, andava in palestra almeno tre volte la settimana, adorava i viaggi virtuali nelle località esotiche più trend, ma la sua vera passione era l'olotv, dinanzi alla quale poteva passare ore ed ore perdendo perfino la cognizione del tempo.

Erik era stato adottato da una famiglia molto povera e la costruzione di una solida carriera si era rivelato il suo chiodo fisso fin dalla più tenera età. Oggi lavorava in una grande compagnia finanziaria, ma con un ruolo impiegatizio che ancora non lo soddisfaceva. Amava il calcio, i viaggi virtuali, gli olospogliarelli, ma soprattutto era innamorato in maniera maniacale del proprio lavoro.

Ancora una volta le luci si abbassarono, mentre saliva una musica lamentosa che metteva i brividi, i coniugi Maiani presero posto a sedere l'uno di fronte all'altro accanto al tavolino di cristallo, “il tentatore” estrasse da una valigetta di plastococcodrillo la beretta calibro 50 placcata in oro e l'appoggiò proprio al centro del tavolino, sopra ad un cuscinetto di velluto rosso recante il logo dell'Olovoce.
Pochi attimi dopo l'orologio a pendolo in sovraimpressione suonò le 21 ed “il tentatore” con voce solenne esclamò
-Signori il dado è tratto-........

continua....

Nessun commento: