venerdì 20 febbraio 2015

La luce del buio - 46° puntata

Marco Cedolin

Mario, Flavio Bernini ed il nuovo assunto Cristian de Cesari uscirono dalla calca e cercarono di sottrarre il poveretto alla furia dei poliziotti.
-Basta lasciate stare, lo portiamo via noi!-
Urlò Mario, nel tentativo di trascinare via il corpo del collega ormai svenuto, una manganellata lo colpì con violenza alla spalla, prima che le due guardie ormai soddisfatte decidessero che poteva bastare.....


Nel frattempo qualcuno doveva aver chiamato un'ambulanza, poiché l'ululato lamentoso della sirena già si sentiva in lontananza. Prima dei soccorsi arrivarono però una dozzina di agenti della PP, i quali dopo aver confabulato per un attimo con le guardie si avvicinarono al corpo esanime del Ceccarelli, lo ammanettarono, lo perquisirono ed un paio di loro salirono nell'automezzo insieme alla lettiga.

 
-Ma ti rendi conto che potevi farti arrestare?- Gli stava intanto dicendo Mattia Semioli che si era appena avvicinato con gli occhi pieni di lacrime.-

-Beh bisognava pur far qualcosa, o dovevamo forse aspettare che lo ammazzassero di botte qui in mezzo alla strada?-

-Hai ragione però…Cristo non ha più un lavoro ma lo sai cosa significa? Mi vengono i brividi solo a pensarci, dove avrà sbagliato? Cosa farà adesso? Cosa farà la sua famiglia?-

-Mattia, basta domande, andiamo dentro adesso, siamo già in ritardo di quasi un quarto d'ora e qualcosa mi dice che questa non sarà una buona giornata.-......

continua.....

Nessun commento: