venerdì 10 aprile 2015

La luce del buio - 60° puntata

Marco Cedolin

Stava ancora continuando a rimuginare su questi pensieri, con la fronte imperlata di sudore e le mani che non volevano saperne di stare ferme, quando due guardie armate dallo sguardo truce fecero capolino all'interno dell'ufficio, gli si avvicinarono e dopo averlo preso sottobraccio, fra le occhiate stupite dei colleghi e l'espressione atterrita di Mattia Semioli, lo condussero al settimo piano dinanzi alla porta dell'UOS che ormai gli era diventata fin troppo familiare......

All'interno oltre a Mauro Colombo lo attendeva il colonnello Siraci che già aveva avuto modo di conoscere durante l'interrogatorio conseguente all'uccisione del povero Parisi.

-Buongiorno, la ringrazio per la sua presenza- disse Colombo, con un'espressione strana sul viso che lo faceva sembrare più impaurito, piuttosto che adirato.
-La lascio subito al colonnello che necessita di porle qualche domanda.-

-Bene caro signore- esordì il Siraci con tono imperioso, mentre guardava Mario profondamente negli occhi, quasi avesse voluto carpire ogni briciola della sua interiorità.

-Sappiamo per certo che domenica mattina, alle ore 6,04 le ha olofonato un certo Alessio Greco, attualmente ancora latitante e ricercato da tutte le forze di polizia per terrorismo.-

-E' vero, siamo amici di lunga data, mi ha chiamato mentre stavo ancora dormendo, ma ha detto solamente un paio di frasi deliranti, prima che la comunicazione s'interrompesse, non ho capito nulla....-

-Sappiamo benissimo quanto le ha detto il Greco, cosa crede? Quello che invece non sappiamo e ci terremmo molto a sapere da lei è cosa sarebbe stato invitato da lui ad accendere.-

-Non ne ho davvero la minima idea, le assicuro. Alessio ha iniziato quella frase, prima che la comunicazione cadesse, ma non riesco ad immaginare cosa voleva accendessi. Mi sembrava molto confuso, lo avrà notato anche lei, e probabilmente parlava senza cognizione di causa.-

-Già, un terrorista che parla a vanvera e per un caso naturalmente fortuito chiede proprio la sua collaborazione, oltre naturalmente a metterla in guardia da un qualche pericolo che a lei immagino risulti altrettanto sconosciuto, vero?-......

continua.....

Nessun commento: