Accogliamoli tutti

Maura Bathory

La frase "Accogliamoli tutti" detta dalla Kyenge, in diretta Radio, è alla stregua dell' "affondiamo i barconi" di Salvini.
Due facce della stessa medaglia.
Ormai è noto a tutti il ruolo delle ONG, che prelevano ingenti masse di africani, dalle coste libiche e li scaricano sul suolo italico.
 
Quindi affermare, come ha detto la Kyenge che 85.000 persone sono già pronte con i barconi, in mezzo al mare, perciò è impossibile non aiutarli, è una grandissima falsità. Come è una grandissima falsità pensare di arginare un problema ben organizzato da tempo, affondando semplicemente dei barconi con persone a bordo.

Questi politici che fingono odio profondo per un'etnia diversa o viceversa amore incondizionato, stanno solo contribuendo ad aumentare il malcontento e creare ulteriori divisioni tra il popolo italico, andando a creare l'ennesima dicotomia razzista-antirazzista, come fanno da anni con fascismo-antifascismo, destra-sinistra.
In realtà sono (loro ed i loro Partiti) pienamente consapevoli del caos che si andrà inevitabilmente a creare, soprattutto dopo le dichiarazioni degli altri Paesi Europei, di non ospitare ulteriori immigrati, tanto meno rifugiati o richiedenti asilo.

Queste dichiarazioni inutili, dovrebbero lasciarci indifferenti.
Concentriamoci sul reale problema di questi continui sbarchi, cercando di fermarli non con la formula "Salvini", ma con serie e precise azioni politiche.

Commenti