Fuori dal tunnel

Maura Bathory

Per il Ministro dell'economia Padoan: "Siamo usciti dal tunnel. Stiamo continuando su una strada stretta, ma sono ottimista perché vedo questo sentiero allargarsi" e aggiunge che le Banche ora sono solide e che vede con ottimismo il futuro.
 
Peccato però che la realtà sia un'altra.

Le Province sono allo stremo. I continui tagli non riescono a garantire i servizi essenziali e basilari (come strade e scuole), mentre continuano a crescere i consorzi, autorità, ambiti territoriali, grazie ai finanziamenti europei richiesti.

Il tasso di disoccupazione si aggira, dati di Marzo e purtroppo in aumento, sull'11,7 %, il dato più preoccupante riguarda i giovani, per i quali il tasso di disoccupazione è del 40,1%.

Secondo i dati ISTAT i cittadini italiani sotto la soglia della povertà, sono arrivati a 5.000.000 e purtroppo il numero sarà destinato ad alzarsi ulteriormente proprio per la crescente percentuale di disoccupazione e per l'aggravarsi dei lavori in nero e dei contratti a tempo determinato. (Grazie allo smantellamento dell'art. 18)

In aggiunta, i continui sbarchi sulle nostre coste non favoriscono lo stato di cose a cui siamo giunti, ma al contrario aggravano la situazione economica, facendo abbassare i salari, aumentando il debito pubblico.

Non so dove veda la ripresa il Ministro Padoan, semmai possiamo, senza ombra di dubbio, constatare l'andamento fallimentare di questa politica, più preoccupata di salvare le Banche che i propri cittadini.
Evito di riportare ulteriori dati riguardanti i problemi di ordine pubblico, l'andamento dei lavori nel centro Italia nelle zone terremotate, il peggioramento della pubblica istruzione e della sanità, problemi che non vengono assolutamente presi in considerazione da questo Governo, più preoccupato a far risaltare questioni minori come lo ius soli, ad esempio, invece che quelle molto più urgenti citate poc'anzi.
Ci stiamo inesorabilmente avvicinando al baratro, questo grazie ad un Governo illegittimo che parla di ripresa mentre il Paese implode su se stesso.

Commenti