lunedì 31 luglio 2017

C'è qualcosa nell'aria?


 
IL 13 Luglio scorso, tramite la presidenza estone, è stata proposta una normativa, da discutere per Settembre, che prevede il congelamento dei conti correnti in caso di crisi bancarie.
Detta proposta, prevede l’estensione della moratoria ai prelievi bancari dagli attuali due giorni ad un periodo molto più lungo (20 giorni) in caso di crisi bancarie....


Il tutto per evitare una eventuale "corsa" dei correntisti a prelevare i propri soldi.
Il piano, se andrà in porto, sarebbe contrario ad una proposta del novembre 2016 della Commissione europea che escludeva dalla moratoria i depositi inferiori a 100.000,00 Euro.

Insomma, cornuti e mazziati: congelamento fino a 20 giorni e il tutto anche sui conti con meno di 100 mila Euro. Tra i favorevoli a questa proposta, vi è la Germania.

Fonte della notizia Wall Street Italia

1 commento:

Maurizio 59 ha detto...


Ma in Estonia non hanno un cazzetto di meglio di cui preoccuparsi e da fare? Dico così eh... diciamo che sorge spontanea la domanda... :-)